Venezia in salute

Venezia in salute

Il ruolo dell’odontoiatria nel futuro del servizio sanitario nazionale è stato approfondito nei giorni scorsi a Venezia in occasione del convegno “Venezia in salute” organizzato per i 40 anni della nascita del SSN.
Anche gli odontoiatri, con la loro attività privata – ha detto il Presidente ANDI Venezia, Filippo Stefani – hanno offerto al pubblico alcune iniziative come il servizio di guardia odontoiatrica e le storiche campagne nazionali di prevenzione: prime fra tutte, il mese della prevenzione orale e l’Oral Cancer Day”.
Lo stanziamento, da parte della Regione Veneto, di 8 milioni di euro l’anno da destinare all’assistenza odontoiatrica gratuita apre nuove prospettive sul coinvolgimento di ANDI Venezia nella tutela della salute. “Le nostre aspettative sono positive – prosegue Stefani – si tratta ora di allargare il numero degli studi dentistici convenzionati che, al momento, si concentrano in altre province della Regione”.
Sul punto della guardia medica odontoiatrica, attiva in città dal 1995, il direttivo provinciale di ANDI sta lavorando con i vertici dell’Ulss 3 Serenissima per il rafforzamento del servizio.
Stiamo cercando di portare questo servizio, che è gestito da dentisti volontari – ha sottolineato il Vicepresidente di ANDI Venezia Luca Dal Carlo – anche all’interno dell’ospedale pubblico. L’Ulss 3 Serenissima sta studiando l’ipotesi di mettere a disposizione le proprie strutture, in particolare quelle dell’ospedale dell’Angelo di Mestre”. Nel corso dei lavori del convegno, il Vicepresidente dell’Accademia americana di implantologia protesica Mike Schulman e Sheree Linkow, figlia del pioniere dell’implantologia orale Leonard Linkow, hanno premiato con un certificato dell’Accademia statunitense tutti coloro che hanno reso possibile l’allestimento di un’ala dedicata all’odontoiatria e all’implantologia all’interno del museo di storia della medicina della Scuola Grande di San Marco che ospita molti manufatti provenienti da oltreoceano.
I premiati sono: Giovanni Leoni, vicepresidente nazionale di Fnomceo; Filippo Stefani, presidente ANDI Venezia; Luca Dal Carlo, vicepresidente ANDI Venezia; Maurizio Scassola, vicepresidente dell’Ordine dei medici di Venezia; Giuliano Nicolin, presidente della CAO di Venezia; Giuseppe Dal Ben, direttore generale dell’Ulss 3 Serenissima e Mario Po, curatore del museo.
 
Carlo Saccon