Survey Nazionale HIV 2019

Survey Nazionale HIV 2019

Prende il via un’importante iniziativa di studio realizzata da Michele Giuliani, Professore a Contratto all’Università degli Studi di Foggia e Cattolica e Professore Associato all’Università S. Cuore di Roma, volta a contribuire ulteriormente allo sviluppo delle conoscenze sull’infezione da HIV, con particolare riferimento all’ambito odontoiatrico. Un progetto al quale va tutto il sostegno di ANDI e mio personale, auspicando una massiccia partecipazione da parte di tutti gli Associati, così come già avviene per altre analoghe iniziative.

Dr. Carlo Ghirlanda 

Cari Colleghi, 

l’incidenza ancora alta di nuove infezioni da HIV e l’aumentata prevalenza della infezione HIV tra la popolazione, con i traguardi terapeutici raggiunti grazie ai nuovi farmaci, rende l’accesso alle prestazioni odontoiatriche un aspetto sempre attuale, come dimostrano anche fatti recenti di cronaca. 

Insieme con le Università degli Studi di Foggia e Cattolica del S. Cuore, l’ANDI e l’AIO hanno preparato un QUESTIONARIO ONLINE da inviare ai propri iscritti, che intende consentire la valutazione dei diversi aspetti della materia, dalle conoscenze teoriche sull’infezione, sulle modalità di diffusione e di prevenzione della stessa, fino agli aspetti psicologici e pratici delle cure odontoiatriche. 

Già da oggi sarà possibile aderire in maniera totalmente anonima e sicura alla Survey telematica nazionale 2019.  Per la realizzazione della parte statistica e di raccolta dati le due Università proponenti si sono rivolte alla Società IMR – Italian Medical Research; nel contratto, firmato con quest’ultima, si stabilisce come prima garanzia il totale anonimato dei partecipanti e la sicurezza dei dati trattati, unitamente alla esclusiva titolarità, in capo ai committenti, della proprietà intellettuale di tutte le informazioni e dei risultati prodotti.

Né le Università committenti, né la IMR verranno coinvolte nell’invio delle mail agli iscritti (che rimarrà a cura di ANDI e AIO sulla scorta dei loro rispettivi database). La IMR ha garantito che non sarà in grado di registrare dati o attributi tecnici identificativi che possano in alcun modo permettere di risalire agli apparati hardware (devices quali computer, tablet e smartphone), e di conseguenza agli utenti, partecipanti al sondaggio.

Il servizio offerto dalla IMR verrà condotto usando strumenti software di elaborazione statistica nelle loro suite d’uso “corporate”, per i quali IMR detiene licenze d’uso business, destinate agli esperti del settore delle indagini statistiche professionali. Strumenti che in IMR vengono utilizzati da operatori in possesso delle qualifiche universitarie abilitanti per la loro corretta gestione.

Cliccando sul link inviato via e-mail ai Soci, verrete indirizzati automaticamente al sondaggio, ospitato dalla piattaforma “Survio”. Il layout in essa proposto risponde ai canoni della User Experience per renderlo di facile utilizzo anche ai meno avvezzi all’informatica ed è stato progettato per essere accessibile da differenti apparati. Il questionario si compone di 4 sezioni e il tempo per rispondere al sondaggio è stato stimato non superiore ai dieci minuti.

Il sondaggio è già aperto e la piattaforma è abilitata a ricevere le risposte e a registrare le attività svolte dai partecipanti, fino al 26 luglio 2019.

I dati pervenuti permetteranno infine di evidenziare eventuali criticità che dovessero emergere e di valutare possibili misure correttive. 

Prof.Michele Giuliani