Nuovi strumenti per la comunicazione tra i Soci

Nuovi strumenti per la comunicazione tra i Soci

Può sembrare paradossale che in un mondo letteralmente invaso da comunicazioni di ogni tipo, lo scambio di informazioni tra i dirigenti e la base territoriale di un’associazione possa occasionalmente risultare complesso. Invece è probabile che sia proprio l’invadenza di una comunicazione divenuta ipertrofica e indiscriminata a impedire di veicolare in modo puntuale e opportuno i messaggi che si vorrebbe inviare o ricevere. Addirittura, in una sorta di effetto paradosso, più si aumentano le opportunità e gli strumenti di dialogo e più il messaggio sembra non essere ne’ gradito ne’ recepito: nella gran parte dei casi non è neanche letto.

Di conseguenza, il percorso intrapreso dall’Esecutivo al suo insediamento ha vissuto, anche in questo ambito, i necessari aggiustamenti di rotta e soprattutto la ricerca di strumenti nuovi e attuali per raggiungere i risultati prefissati.

Dopo la completa e radicale revisione degli strumenti a presidio del web e della rivista cartacea, stanno crescendo le rubriche che danno voce al territorio. Andinews Regioni, a poche settimane dal suo esordio, continua ad arricchirsi di contributi, trasferendo con sempre maggior interesse, non solo gli eventi e i corsi organizzati nelle diverse province, ma anche commenti e istanze, frutto delle eventuali problematiche e dello specifico “sentire” locale.


Tra una settimana, lunedì 24 giugno p.v. diventerà attiva la piattaforma social collegata a BRAIN e riservata a tutti i Soci ANDI. Sarà raggiungibile dal sito pubblico semplicemente “loggandosi” nell’area riservata e poi direttamente da BRAIN Social. Trattandosi di una web app, consentirà il completo utilizzo anche dagli smartphone, strumento d’elezione per questo media. Sarà strutturata in modo semplice e intuitivo, con le medesime caratteristiche comuni ai social più diffusi, ma con un approccio esclusivamente professionale.
Le notizie saranno veicolate prevalentemente attraverso la bacheca di questo media, sebbene quelle di interesse generale resteranno fruibili anche dal sito pubblico www.andi.it e, grazie ai sistemi di notifica (gli stessi che ricevono gli utenti di Facebook o Instagram), sarà più semplice ricevere le informazioni.


I Soci potranno poi interagire individualmente con i loro colleghi, circoscrivendo le conversazioni tra i diretti interessati, partecipare a riunioni virtuali e frequentare corsi.
Sulla piattaforma sarà fruibile il nuovo numero della storica rivista RIS, pronta per andare online in questi giorni e saranno accessibili gli archivi dei documenti della propria Sezione, del Dipartimento regionale e del Nazionale.

Il successo decretato dalle recenti survey, l’Analisi Congiunturale presentata a maggio e quella dedicata alla figura ASO, ancora attiva, conferma il gradimento che questi strumenti riscuotono tra i Soci ed evidenziano l’esigenza partecipativa di un numero crescente di professionisti, specialmente tra i più giovani.


Accanto alla piattaforma è prossimo a partire un ulteriore servizio, questa volta destinato a diventare l’occasionale “memento” per gli appuntamenti e gli impegni di maggior rilevanza.
Si tratta del nuovo ANDI Whatsapp che, grazie al famoso e diffusissimo sistema di messaggistica, consentirà a tutti i Soci di ricevere segnalazioni particolarmente importanti e accedere a notizie imprescindibili per la professione odontoiatrica.


È altrettanto evidente che si tratta di comunicazioni sottomesse alla volontà dei singoli utenti di riceverle e che, qualora non fosse così, è possibile bloccarne la ricezione attraverso le abituali impostazioni utente, esattamente come avviene per tutta la propria messaggistica Whatsapp.

Nuovi strumenti che puntano a fornire notizie importanti ed in tempo reale fornendo complete indicazioni al singolo associato ANDI per sostenerlo nella sua attività professionale, ogni giorno.