ISA COSÌ NON VA: ANDI INCONTRA SOSE E AGENZIA DELLE ENTRATE

ISA COSÌ NON VA: ANDI INCONTRA SOSE E AGENZIA DELLE ENTRATE

Il Gruppo di Lavoro ANDI dedicato al tema ISA, coordinato dal Segretario sindacale nazionale Corrado Bondi e costituito dagli esperti tecnici Lorena Trecate, Michele Pelillo e Lauro Ferrari, verrà audito, lunedì 21 ottobre, presso la sede del SOSE (la Società partecipata che funge da interfaccia tra Amministrazione finanziaria, Istituzione e mondo imprenditoriale/professionale), durante un incontro specifico, che l’Associazione Nazionale Dentisti Italiani ha richiesto all’Agenzia delle Entrate e al Ministero dell’Economia e Finanze. 

Il GdL ANDI, dopo aver esaminato il materiale fornito dai Soci proveniente da tutta Italia, ha riscontrato una sostanziale discrepanza tra i dati elaborati con gli studi di settore rispetto a quanto richiesto dagli ISA, impedendone di fatto una continuità ragionevole. In pratica meno della metà dei casi congrui raggiunge la sufficienza con gli ISA mentre una altra parte significativa di ISA maggiori di 6 risulta “non congrua”. 

Questi dati creano notevole difficoltà interpretativa e disorientamento.

In particolare:

1-Non viene tenuto conto del tempo dedicato al lavoro da parte del professionista (tranne che per gli studi associati), falsando di fatto le aspettative reddituali.

2- Al personale dipendente viene assegnato un valore aggiunto nella produzione degli utili che stravolge grandemente (e travisa) il significato del ruolo stesso. L’assistente di studio aiuta il dentista a fare meglio, di certo non moltiplica il fatturato.

3-Viene penalizzata la figura del socio di studio associato che parzialmente svolge attività di collaboratore con altra Partita IVA.

4- I MOB (Modelli Operativi di Business) risultano appiattiti verso il rendimento alto e non considerano la conservativa e l’igiene, che invece rappresentano il pane quotidiano del dentista.

Queste ed altre criticità, che ad avviso di ANDI devono assolutamente essere riconsiderate, saranno dunque rappresentate in nome dell’Associazione all’incontro, auspicando in un riscontro in linea con quanto richiesto.