BARI CONGRESSO ODONTOIATRICO MEDITERRANEO “XVII MEMORIAL VITTORIO NISIO”

BARI CONGRESSO ODONTOIATRICO MEDITERRANEO “XVII MEMORIAL VITTORIO NISIO”

Si è svolta nella giornata di venerdì 10 maggio la tavola rotonda che ha coinvolto tutti i maggiori rappresentanti delle istituzioni e del mondo odontoiatrico.

Il Presidente ANDI, Carlo Ghirlanda ha sottolineato nel suo intervento la scelta unitaria che ha portato, per la prima volta, alla realizzazione di una “cabina di regia” che permetta di affrontare unitariamente i problemi.

“Il rapporto medico-paziente è alla base della professione odontoiatrica e della tutela del cittadino; deve restare primario e indissolubile, soprattutto oggi, dove è importante assumere una posizione ferma e omogenea a contrasto dell’ingerenza commerciale nella professione medica”. Concetto ribadito nei recenti interventi televisivi sui canali Rai e che durante il convegno è stato ulteriormente rimarcato.

“La professione odontoiatrica e la gestione dei servizi a supporto della medesima, sono due concetti distinti e tali devono restare: da una parte il medico che si occupa in forma esclusiva della salute del paziente e dall’altra i servizi.

Durante l’incontro si è parlato delle figure che fanno parte dei team all’interno degli studi, del ruolo dell’ASO e della CSO, la nuova figura fortemente voluta da ANDI e che non si pone in nessun caso in contrasto o in opposizione a quella dell’Assistente di Studio Odontoiatrico, bensì completa l’offerta di soluzioni per il professionista che deve provvedere al corretto inquadramento dei propri dipendenti, compatibilmente alle esigenze datoriali e formative.