Un mese in più per aiutare Fondazione ANDI

Un mese in più per aiutare Fondazione ANDI

Il Decreto Crescita ha prorogato i termini per la presentazione della dichiarazione dei redditi al 2 di dicembre, un mese in più rispetto allo scorso anno.

Questo significa avere più tempo per promuovere il 5×1000 a favore di Fondazione ANDI, un’occasione unica per sostenere i suoi eventi di sensibilizzazione a costo zero, le azioni di aiuto verso soggetti fragili e bisognosi, gli interventi di cooperazione internazionale nei paesi a medio e basso reddito. 

Come noto, il 5×1000 non comporta nessun costo, è una tassa che altrimenti resterebbe allo Stato e per devolverlo basta mettere il Codice Fiscale di Fondazione ANDI 08571151003 e la propria firma nel riquadro “Sostegno del volontariato…” della dichiarazione dei redditi.

“È una quota d’imposta cui lo Stato rinuncia e non sostituisce l’8×1000 per le confessioni religiose – dichiara il presidente di Fondazione ANDI, Evangelista Giovanni Mancini. Quale miglior modo per far sentire ai nostri volontari il nostro sostegno se non donandoci il 5×1000? Farlo significa, infatti, contribuire a sostenere tanti progetti dall’alto valore sociale e migliorare la vita e la salute di tante persone in difficoltà in Italia e nel mondo. 

Chi effettua questa scelta contribuisce inoltre a modificare la percezione che i cittadini hanno dell’intera categoria professionale. Grazie alle attività rivolte ai cittadini che il 5×1000 sostiene potremo infatti dare di noi dentisti la giusta immagine, quella di professionisti della salute che ogni giorno lavorano e si impegnano per aiutare le persone a vivere meglio.Il recentissimo riconoscimento FDI, che ha accolto Fondazione ANDI come suo “Supporting Membership”, è l’ennesima prova che siamo sulla strada giusta e che con le adeguate risorse economiche potremo fare ancora di più”.