Un aiuto e un’opportunità per comunicare il valore della nostra professione

Un aiuto e un’opportunità per comunicare il valore della nostra professione

Da oltre 10 anni la nostra Fondazione ANDI onlus porta cure odontoiatriche alle popolazioni che non hanno accesso all’assistenza sanitaria. Lo sta facendo anche in questo momento in Ladakh e Guatemala, e continuerà a farlo per buona parte dell’estate, grazie a 15 colleghi volontari che hanno generosamente scelto di dedicare le proprie vacanze per curare chi è in difficoltà.

Anche noi, però, possiamo fare la nostra parte in un modo molto semplice, sostenendo il lavoro di questi colleghi con la donazione del 5×1000 della dichiarazione dei redditi a Fondazione ANDI. Una scelta semplice, A COSTO ZERO, che, oltre a supportare il proseguimento dei tanti progetti dall’alto valore sociale in cui la nostra Fondazione è impegnata, concorre a migliorare la percezione della figura del dentista presso i cittadini. È proprio grazie al 5×1000 che ogni anno possiamo, infatti, attivare importanti campagne di sensibilizzazione rivolte al grande pubblico, come l’Oral Cancer Day o come quelle legate alla Giornata Mondiale della Salute Orale e del Sonno, di cui grazie a una massiccia comunicazione beneficiano tutta ANDI e i suoi associati. Destinare il proprio 5×1000 a Fondazione ANDI diventa allora un gesto che aiuta innanzi tutto la nostra categoria professionale e noi stessi. Grazie alle attività rivolte alla popolazione, che il 5×1000 sostiene, potremo finalmente dare di noi dentisti la giusta immagine, quella di professionisti della salute che ogni giorno lavorano e si impegnano per aiutare le persone a vivere meglio, in ogni angolo del pianeta!

È sufficiente inserire nella casella “Sostegno del volontariato” della propria dichiarazione il Codice Fiscale 08571151003 e la firma. Ricordiamo che il 5×1000 è una quota d’imposta cui lo Stato rinuncia destinandolo, grazie alle indicazioni dei contribuenti, a sostegno di enti senza fini di lucro e a soggetti che svolgono attività di rilevanza sociale e non sostituisce l’8×1000 per le confessioni religiose. In caso non venga effettuata una scelta, il 5×1000 resterebbe allo Stato, perché allora non scegliere Fondazione ANDI?
Da qui è possibile scaricare il promemoria, da conservare insieme ai documenti per la dichiarazione dei redditi, con tutte le istruzioni utili per destinare il 5X1000 alla nostra Fondazione.
Siamo 25.000 e se solo il 50 per cento dei soci desse la preferenza a Fondazione ANDI onlus, l’intera associazione avrebbe a disposizione risorse finanziarie rilevanti da impiegare non solo nella comunicazione ma per supportare molte progettualità di utilità sociale e di ricerca.