RICERCA DIDATTICA SANITÀ E SOCIALE: ESPERIENZE A CONFRONTO

RICERCA DIDATTICA SANITÀ E SOCIALE: ESPERIENZE A CONFRONTO

Il 24 maggio 2019 si è svolto, a Perugia, un evento formativo ECM organizzato dal Corso di laurea magistrale in Odontoiatria e protesi dentaria dell’Università degli studi di Perugia, diretto dal prof. Stefano Cianetti, patrocinato da diverse associazioni tra cui anche ANDI Regionale Umbria, presso l’aula Magna della Scuola di Medicina e Chirurgia. 

Questo primo convegno di Odontoiatria, UNIPG e Territorio dal titolo: “RICERCA DIDATTICA SANITÀ E SOCIALE: ESPERIENZE A CONFRONTO”, era diviso in quattro sessioni: Lectio magistralis, sessione scientifica, progettazione didattica e attività di ricerca, ed alla fine “tavola rotonda” in cui si è parlato dell’odontoiatria universitaria di Perugia come modello nella relazione con il territorio.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è convegno-perugia.jpeg

Durante il convegno è stata sottolineata l’importanza di una apertura del corso di laurea alla collaborazione con altre aree di ricerca dell’Ateneo, nella piena convinzione di un approccio interdisciplinare, in cui sanità e sociale appaiono vere e proprie aree di lavoro irrinunciabili, per un proficuo e dovuto ruolo del corso di Laurea al servizio del territorio.

Più volte citato, in proposito, l’importante ruolo “pubblico” nel trattamento di soggetti con disabilità o particolari condizioni, come l’autismo, svolto proprio all interno dell’Università.

Rappresentanti ANDI Umbria (Antonio Spadafora, vicepresidente regionale e Antonio Montanari, presidente provinciale CAO) erano presenti alla tavola rotonda e hanno dato tutto il loro supporto al fine di poter realizzare tutto questo e di favorire i giovani odontoiatri nell’ingresso nel mondo della Professione.

Antonio Montanari, difatti, ha illustrato la innovativa Convenzione, recentemente sottoscritta fra Unipg, Dipartimento Scienze Chirurgiche e Biomediche – Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria, e gli Ordini MCeO di Perugia e Terni. Tale Convenzione, vero e proprio progetto pilota, che la CAO Nazionale sta cercando di introdurre in tutta Italia, si articola in due grandi “capitoli”.

Nel primo, Presidenti e Vice degli Ordini e CAO, nonché rappresentanti istituzionali della CAO nazionale, terranno lezioni ADE con Crediti Formativi su Codice Deontologico, Enpam, ECM, 81/08, assicurazioni, Direttore Sanitario e tutti gli adempimenti burocratici di una attività.

Nel secondo (la vera novità su scala nazionale) gli studenti potranno frequentare (ovviamente a titolo reciprocamente volontario) studi professionali privati dell’Umbria, sempre con valenza di Attività Curriculare e con Crediti Formativi.

Tali studi saranno accuratamente selezionati da una apposita Commissione congiunta, che stabilirà i criteri. In essi i giovani studenti potranno rendersi conto “sul campo” di tutto ciò che riguarda la professione, a completamento di un già eccellente percorso formativo all’interno dell’Ateneo.

Come detto, per tale progetto, subito sposato da prof. Cianetti, si stanno fortemente adoperando sia Raffaele Iandolo, Presidente CAO Nazionale, sia Carlo Ghirlanda, neo Presidente ANDI Nazionale. Antonio Spadafora ha infine illustrato la tantissima attività di ANDI, nel corso degli anni, sia in campo sindacale, sia soprattutto culturale, per la formazione e l’aggiornamento dei professionisti, in particolare dei giovani colleghi. 

Ha dunque offerto la massima disponibilità a collaborare con l’Università, nel processo formativo dei professionisti del futuro.  

Rashin Alipanah