Grande successo per la sesta edizione del Congresso ANDI Roma Giovani

Grande successo per la sesta edizione del Congresso ANDI Roma Giovani

Grande successo per la sesta edizione del Congresso ANDI Roma Giovanichesi è tenuto Sabato 30 marzo presso il Roma Scout Center in Largo dello Scautismo 1.  Il Convegno dal titolo: ”Venticinque anni di chirurgia rigenerativa: riscriviamo le linee guida”ha visto la partecipazione, in qualità di relatori, di Roberto Pistilli e Pietro Felice. Responsabile scientificodella manifestazione Sabrina Santaniello, affiancata da Nicolò Venza, Coordinatore ANDI Roma Giovani. All’apertura della manifestazione, dopo i saluti iniziali delle autorità patrocinanti l’evento,  è stato  presentato il nuovo Progetto ANDI con i Giovanidi cui laSantaniello è responsabile per ANDI Nazionale.  Durante il Congresso, molto gradita è stata la presenza di Carlo Ghirlanda, Presidente ANDI Nazionale che, intervenuto per un saluto, ha anche risposto alle domande sui nuovi progetti e strumenti messi in campo da ANDI, dedicati ai giovani professionisti, per facilitare il loro ingresso nel mondo del lavoro e l’accesso al credito.

Il Progetto ANDI con i Giovani Nazionale prevede una serie di benefit, sia culturali che legati all’accesso al mondo del lavoro e  al  passaggio generazionale.Agevolazioniche sono state pensate per i giovani professionisti e che si vanno ad affiancare ai numerosi progetti e benefit che ANDI Roma mette a disposizione dei propri iscritti del comparto giovanile. Quest’anno – ha dichiarato Sabrina Santaniello– ho avuto il piacere di collaborare a stretto contatto anchecon leAssociazioni studenteschedeiCorsi di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria dei principali Atenei Capitolini che colgo l’occasione diringraziare per aver promosso il nostro evento e la nostra attività tra gli studenti. Sono molto soddisfatta soprattuttoperché tutto ciò ha reso possibile la grande partecipazione studentesca aquesto Congresso, nato per i giovani,che negli anni li ha visti sempre più partecipifino ad arrivare, oggi nel 2019, a essere loro stessicoinvoltinell’organizzazione della manifestazione e nella sessione poster per l’assegnazione del premio di mille euro al vincitore. Da loro moltoapprezzata è stata anche l’idea di creare un “Circuito Giovani Relatori di Andi Roma” a cui stiamo lavorando e che partirà nei prossimi mesi ad arricchire il loro calendario culturale. L’obiettivo, infatti, è stato sin dall’inizio quello di far crescere in loro la consapevolezza di quanto sia importante iscriversi alla nostra Associazione e sviluppare in loro il senso di appartenenza tanto da esserne orgogliosi”.

“E’ stato un Congresso ben riuscito –ha aggiuntoNicolò Venza –con circa 140 iscrizioni e tantissimi ragazzi che si sono avvicinati e iscritti ad ANDI Roma. È sempre bello, in questa ricorrenza annuale,vedere tanta partecipazione, a dimostrazione che il nostro impegno è ben ripagato in termini di emozioni e condivisione. Essere coinvolti nell’organizzazione di eventi come questo, per noi giovani, significa crescere all’interno di un gruppo, assumersi delle responsabilità e portare avanti il progetto ANDI Roma giovani, nato nel 2013 per volontà della Presidente Santaniello che ora come Responsabiledel progetto, lo sta sviluppandoanche a livello Nazionale.  E’ inoltre importante, per noi giovaniOdontoiatri, essere coscienti di come si sta evolvendo la professione odontoiatrica e del fatto che,soltanto lavorando in gruppo e partecipando attivamente, è possibile formarsi e prepararsi all’ingresso nel mondo del lavoro in continuaevoluzione”.

Durante la giornata, come di consueto, è stata assegnata la BORSA DI STUDIO ANDI Roma Giovani ‘Per Andrea’ 2019del valore di 1000 euro al Dott. Lorenzo Arcuri,vincitore del miglior elaborato sul tema del congresso scientifico svoltosi lo  scorso anno: ”Odontoiatria estetica, riabilitazioni protesiche e/o conservative”.Titolo del poster vincitore: ”Utilizzo dello scanner intraorale per riabilitazione protesica full-arch”.A presenziare la commissione di valutazione dei poster il Prof. Vincenzo Campanella, Presidente della SIDOC, Società scientifica di riferimento per il tema in esame.  Quest’anno agli iscritti al Congresso è stata data la possibilità di votare i poster anche durante l’evento. Il vincitore oltre al premio di 1000 euro, vedrà pubblicato il suo elaborato, come di consueto, su una rivista di settore oltre a ricevere ulteriori ”benefit” pensati per tutti i partecipanti al concorso. 

L’evento è stato patrocinato da ANDI NAZIONALE, AIOM, SIDOC, SIE, SIMEO e SIRIO Roma.