AL FORUM RISK MANAGEMENT DI FIRENZE "L'ALLEANZA TERAPEUTICA DENTISTA - PAZIENTE: LA CURA PRIMA DELLE CURE"

AL FORUM RISK MANAGEMENT DI FIRENZE "L'ALLEANZA TERAPEUTICA DENTISTA - PAZIENTE: LA CURA PRIMA DELLE CURE"

Dal 26 al 29 Novembre 2019, si terrà a Firenze, Fortezza da Basso, Porta alle Carre, Padiglione Spadolini, piano inferiore, il 14° Forum Risk Management in Sanità promosso da Istituto Superiore di Sanità e Fondazione Sicurezza in Sanità e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Regione Toscana, della Conferenza delle Regioni e delle P.A., di Agenas e di AIFA. 

Nella giornata di apertura, martedì 26 novembre alle 9:00 in Sala Giotto, è previsto il Convegno “L’alleanza Terapeutica Dentista – Paziente: la cura prima delle cure”

Principali relatori saranno il Presidente ANDI, Carlo Ghirlanda, il Presidente Federconsumatori, Emilio Viafora e la Sen. Paola Boldrini, della Commissione Igiene e Sanità del Senato.
I temi all’ordine del giorno riguarderanno proprio la fondamentale importanza del rapporto fiduciario tra l’Odontoiatra ed il paziente, quale paradigma imprescindibile di un corretto piano terapeutico, ma soprattutto di come un tale rapporto con il proprio professionista di riferimento consenta risultati di lungo periodo che travalicano l’efficacia immediata delle cure. Solo attraverso il modello libero professionale è infatti possibile applicare schemi di prevenzione quotidiana e mantenerli attivi, arrivando in questo modo a mantenere il controllo sul benessere generale del paziente attraverso interventi minimali e costanti, impedendo il degenerare di situazioni che, al momento in cui diventano improrogabili, saranno fortemente invasive e onerose.
Uno scenario che difficilmente si può ricomprendere nelle dinamiche dell’odontoiatria commerciale, dove gli aspetti prioritari sono proprio quelli più “interventisti” e dove è oggettivamente difficile mantenere un rapporto esclusivo con un singolo professionista.
Lo testimoniano i frequenti scandali che, in Italia ed all’estero, hanno visto migliaia di pazienti danneggiati economicamente dal fallimento di catene odontoiatriche, così come le tante testimonianze di pazienti sottoposti a cure inutili (il cosiddetto “overtreatment).

Una vera e propria emergenza, che fa sentire Federconsumatori e ANDI in dovere di aiutare il cittadino ad acquisire maggior consapevolezza nelle proprie scelte terapeutiche.

Nel corso dell’incontro sarà ratificato un Protocollo di collaborazione tra ANDI e Federconsumatori, basato su un decalogo (per leggere il decalogo cliccare qui) dedicato ai cittadini, nel quale vengono fornite le principali raccomandazioni a cui attenersi per affrontare nel migliore dei modi il proprio percorso di prevenzione, cura e mantenimento della salute orale.